$ come mezzo di pagamento internazionale

Ottobre 8, 2019 0 Di Francesco Cappello

Gli Usa, in virtù del fatto che sino al ‘49 erano stati gli unici possessori della minaccia atomica, ottenuta soprattutto grazie all’apporto della scuola di fisica italiana (allora la più avanzata al mondo), imposero il dollaro come mezzo di pagamento internazionale (1944 Bretton Woods). In tal modo hanno avuto a disposizione una fonte di liquidità praticamente illimitata al servizio della loro egemonia imperiale. Stampando dollari alla bisogna (cosa che avrebbe immancabilmente svalutato la moneta di qualsiasi altro paese che avesse adottato lo stesso fare) hanno potuto costruirsi l’esercito più potente al mondo. Hanno recitato il ruolo egemonico di finanziatori di aiuti internazionali e investimenti esteri ecc. (si sono potuti permettere di “dare” apparendo generosi senza che a loro potesse mancare nulla) nel tentativo di mascherare l’oscena violenza di 70 anni della loro “pace” in cui secondo le diverse stime degli storici hanno causato da 20 a 30 milioni di vittime da moltiplicare per 10 se nel conto si volessero includere i feriti.
Oggi tale “equilibrio” di dominio unipolare non è più accettato dalle grandi e piccole potenze emergenti che aspirerebbero a un diverso ordine e organizzazione del sistema monetario mondiale. Da qui origina il rischio di guerra nucleare che minaccia nuovamente il mondo

Please follow and like us:
error